- reset +
Home La Biblioteca Il Personale

Il personale

PDFStampaE-mail

Il direttore

Marco Baleani

Psicologo e pedagogista, docente ordinario di Morale e di Psicologia presso lo Studio Teologico Interdiocesano Mons. Bartoletti (Camaiore-Lu); Docente invitato per il corso Prevenzione e Trattamento delle Tossicodipendenze presso la Scuola Superiore di Scienze dell’Educazione S. Giovanni Bosco (Firenze, Sede di Massa). Opera dal 1989 nella Comunità Pedagogico-Riabilitativa «Monte Brugiana» di Massa. È Sacerdote diocesano, ha conseguito la Licenza e il Dottorato in Teologia Morale ed è attualmente rettore del Seminario Vescovile dei Santi Ambrogio e Carlo di Massa e Direttore della omonima Biblioteca Diocesana di Massa. Ha pubblicato: Uscire dalla Tossicodipendenza: un cammino della libertà verso l’incontro con Dio, Tipografia Artigianelli, Pontremoli, 1997.

 

Le bibliotecarie

Milena Mosti

 

Si diploma al Liceo Classico P. Rossi di Massa nel 1994 e, nel 1999, si diploma all’Istituto Magistrale G. Pascoli di Massa; consegue una prima laurea in Lingue e Letterature straniere presso l’Ateneo pisano, quindi frequenta il Master Studi sul libro antico e per la formazione di figure di bibliotecario manager impegnato nella gestione di raccolte storiche dell’Università di Siena. Consegue una seconda laurea in scienze della Formazione primaria presso l’Università degli studi di Firenze con una tesi su un percorso didattico in biblioteca. Dopo un contratto con la Biblioteca Labronica di Livorno per la catalogazione del fondo antico, si dedica alla riorganizzazione e gestione della Biblioteca Diocesana fin dalle sue origini nel 2005 per la quale tutt'ora lavora.

Frequenta quindi il Corso di Formazione Gestore di Musei e Pinacoteche dell’Agenzia Formativa Teseo, oltre a seminari e convegni di aggiornamento tra cui: La catalogazione dei materiali musicali: nuove regole e loro applicazione in Indice 2 (Istituto superiore di studi musicali G.B. Pergolesi di Ancona), Strumenti e tecniche bibliotecarie in ambiente cooperativo (Provincia di Massa Carrara), Biblioteche Digitali (Centro di Ateneo per le Biblioteche dell’Università di Padova), Le mille e una cultura: scrittura e libro nel mondo greco-bizantino (Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali di Ravello, SA), Gestione coordinata dalle raccolte e nuove strategie di servizio: la Carta delle collezioni (Provincia Massa Carrara), La fotografia in Biblioteca (Fototeca della Biblioteca Panizzi) Gestione coordinata dalle raccolte (Provincia di Massa Carrara), Iconografia e iconologia nel libro antico. La simbolica del potere (Istituto Politeia di Napoli), Gestione e aggiornamento del Catalogo Italiano dei Periodici (Centro Interbibliotecario Università di Bologna), Corso Base Winisis (con indirizzo bibliografico) (DBA Firenze).

 

Dal 2007 ad oggi svolge attività d’insegnamento della lingua inglese presso la scuola primaria con incarichi annuali.

Marina Carbone

Diplomatasi al Liceo Classico P. Rossi di Massa nel 1994, consegue una prima laurea in Storia Medievale presso l’Università di Pisa con una tesi su Gli atti criminali del vicario di Massa Lunense1370-1380 quindi frequenta il Master Studi sul libro antico e per la formazione di figure di bibliotecario manager impegnato nella gestione di raccolte storiche dell’Università di Siena e il Corso di formazione in Professionisti della Traduzione a cura del Consorzio FIT, 5 università toscane.

A seguito del corso di Formazione per Guida Turistica consegue nel 2001 il patentino professionale di Guida Turistica. Nel 2003 entra a lavorare nell’ente Provincia Massa Carrara nell’Agenzia per il Turismo (dal 2005 in regime di part time). Nel frattempo, dopo un contratto con la Biblioteca Labronica di Livorno per la catalogazione del fondo antico, si dedica alla riorganizzazione e gestione della Biblioteca Diocesana fin dalle sue origini nel 2005.

Nel 2009 consegue la Laurea in Conservazione dei Beni Culturali indirizzo Archivistico Bibliografico dell’ Università degli studi di Genova con una tesi su Analisi tecnica e iconografica di cinque legature del XVI secolo provenienti dal Convento di Santa Maria delle Grazie in Milano, oggi conservate presso la Biblioteca Diocesana dei Santi Ambrogio e Carlo di Massa, nell’ottobre 2010 si diploma presso la Scuola Vaticana di Biblioteconomia della Biblioteca Apostolica Vaticana nello stato di Città del Vaticano e dal marzo 2012 si occupa dell’Archivio provinciale presso l’Ufficio Archivio e Protocollo della Provincia di Massa Carrara.

Ha sostenuto alcune docenze in corsi di aggiornamento e formazione quali il CFU Conservazione dei beni culturali librari all’interno del Corso di Formazione Gestore di Musei e Pinacoteche  (Agenzia Formativa Teseo), e La comunicazione e il web 2.0. Nuove frontiere per gli insegnantiall’interno del Corso di aggiornamento per insegnanti di religione (Ufficio Scuola Diocesi Massa Carrara e Pontremoli) nonchè interventi in qualità di relatrice in eventi e convegni quali Gli Atti Criminali del Vicario di Massa Lunense all’interno del Ciclo di Studi La Storia in APT (APT –Massa), Immagini per la storia. Idee per una digitalizzazione mirata all’interno del Convegno di studi Il futuro del passato. La digitalizzazione dei fondi antichi tra accesso e conservazione (Reprobi  - Massa), un’introduzione alla storia della legatura alla conferenza introduttiva della mostra da lei ideata e curata Legature preziose, biblioteche scomparse. La Biblioteca Diocesana di Massa si mette in mostra (Biblioteca Diocesana – Massa).

Ha frequentato negli anni i seguenti seminari e convegni e corsi di aggiornamento: Conservazione, digitalizzazione e valorizzazione di documenti
bibliografici, cartografici, archivistici e fotografici. Dalla conservazione alla catalogazione e fruizione online
(Università di Roma TorVergata, Inps, Baicr – Roma), Comunicazione, promozione e marketing delle biblioteche a cura di Regione Toscana, ANCI Toscana e TD Group SpA – Pisa, La ricerca delle radici Le fonti tra demografia storica e alberi genealogici a cura di Anai Toscana – Firenze, La descrizione archivistica a cura di Regione Veneto, Anai Veneto – Padova, La conservazione dei materiali fotografici e audiovisivi a cura di Anai Toscana -Archivio di Stato di Lucca, Il responsabile del servizio per la tenuta dei documenti e degli archivi a cura di Regione Toscana, ANCI Toscana e TD Group SpA – Pisa, Archivista tutor – esperto dei processi di dematerializzazizone del sistema documentale e degli archivi a cura della Regione Toscana – Pisa, La Biblioteca Digitale a cura di Regione Toscana, ANCI Toscana e TD Group SpA – Pisa, Archivista di rete (ex. L.R. 21/2010) a cura di Regione Toscana, ANCI Toscana e TD Group SpA – Pisa, Gli archivi
fotografici
a cura di ANAI Piemonte Valle d’Aosta p- Fondazione Centro Culturale Valdesedi Torre Pellice (TO), Il documento informatico nella PA digitale: regole di produzione, validazione, gestione, trasmissione e conservazione a cura di Caldarini & Associati – Firenze, Reference e mediazione informativa.
Strumenti e sfide in un mondo ce cambia
a cura di Aib Piemonte - Biblioteca Facoltà di Psicologia di Torino, Analisi bibliografica dei manoscritti musicali non liturgici e dei documenti sonori (Biblioteca del Conservatorio “N. Paganini”, Genova - Aib Liguria), La digitalizzazione dei beni culturali tra conservazione e valorizzazione (Biblioteca Comunale Antonelliana – Abei), La catalogazione dei materiali musicali: nuove regole e loro applicazione in Indice 2(Istituto superiore di studi musicali G.B. Pergolesi di Ancona – Aib Marche), Strumenti e le tecniche bibliotecarie in ambiente cooperativo(Provincia di Massa Carrara), Biblioteche Digitali (Centro di Ateneo per le Biblioteche dell’Università di Padova), Le mille e una cultura: scrittura e libro nel mondo greco-bizantino (Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali di Ravello, SA), Fototeche e raccolte fotografiche (AIB Firenze), Gestione coordinata dalle raccolte e nuove strategie di servizio: la Carta delle collezioni (Provincia Massa Carrara), La fotografia in Biblioteca (Fototeca della Biblioteca Panizzi) Gestione coordinata dalle raccolte (Provincia di Massa Carrara), Iconografia e iconologia nel libro antico. La simbolica del potere (Istituto Politeia di Napoli), Internet per la catalogazione e la ricerca sul libro antico a stampa (Biblioteca degli Intronati di Siena), Ma non c'è già tutto
su Google?. Banche dati, archivi aperti, biblioteche digitali, VRD e nuovi servizi “web 2.0
”(AIB Liguria), Corso di formazione CEI-BIB. Apprendimento utilizzo software (Ufficio nazionale per i Beni Culturali Ecclesiastici, Roma), Gestione e aggiornamento del Catalogo Italiano dei Periodici (Centro Interbibliotecario Università di Bologna), Corso Base Winisis (con indirizzo bibliografico) (DBA Firenze).